Gli Aragonesi di Napoli. Una grande dinastia del Sud.

03 Set 2021
18:30
Ischia, Biblioteca Comunale Antoniana

Gli Aragonesi di Napoli. Una grande dinastia del Sud.

Incontro con Giuseppe CARIDI (Ordinario di Storia moderna all’Università di Messina)

Alfonso V Re d’Aragona, detto il Magnanimo, diede origine nel 1442 nel Regno di Napoli alla nuova dinastia aragonese,

che sarebbe rimasta su quel trono sino alla fine del Quattrocento. Con il suo secondo esponente Ferdinando I più noto come Ferrante, gli Aragonesi ricoprirono una posizione preminente nell’ambito dei Potentati italiani. Grazie ai mercanti catalani il Mezzogiorno entrò in un rapporto di integrazione con l’economia – mondo mediterranea. La lungimiranza di un grande sovrano come Ferrante riuscì a gettare la basi per la formazione di un embrione di Stato moderno. Il Regno di Napoli, con intellettuali del calibro di Pontano, del Panormita ed altri, partecipò da protagonista all’Umanesimo e al Rinascimento. L’estinzione di questa grande dinastia sarebbe coincisa – scrive Caridi nel suo libro (Rubbettino, pp. 298) – “con a fine dell’indipendenza del Regno di Napoli e l’inizio del predominio straniero, con gravi contraccolpi anche sul resto della penisola”.

A cura di Alessandro Luciano

Evento promosso dall’Associazione Italiana Parchi Culturali – A.I.Par.C. Ischia